Cos’è il Reiki

»»» QUESTA PAGINA SI LEGGE IN 2 MINUTI (400 PAROLE)


DEFINIZIONE E ORIGINI DEL REIKI

Il Reiki è un’antica e potente tecnica energetica di riequilibrio e di riarmonizzazione di corpo, mente, emozioni e spirito.

Poiché agisce contemporaneamente su tutti i piani della persona, viene anche definito come una disciplina olistica di guarigione o, più esattamente, di auto-guarigione.

La parola Reiki deriva dall’unione della parola “REI”, che significa “Anima” o “Energia Universale”, e della parola “KI”, che significa “energia vitale individuale”, ad indicare che l’effetto terapeutico deriva dall’interazione tra le due.

Il Reiki è comparso nella sua forma attuale in Giappone alla fine del XIX secolo ad opera del Maestro Mikao Usui e sta diventando sempre più noto e diffuso in Occidente.

Le ricerche condotte sembrano indicare che fosse già conosciuto ed impiegato con un nome diverso in India molti secoli prima di Cristo.


NATURA E AZIONE DEL REIKI

Il Reiki non è un credo religioso o filosofico. Tuttavia, ha una profonda componente spirituale.

Poggia sulla convinzione che esista un’Intelligenza Universale che anima ogni cosa. Essa è la Forza o Energia Cosmica esistente in tutta la materia, che conferisce ordine, coerenza ed armonia a tutta la Vita.

Il Praticante di Reiki assorbe l’Energia inesauribile ovunque presente nell’Universo e la “canalizza” in forma di vibrazione concentrata attraverso le mani, indirizzandola a se stesso o agli altri.

La vibrazione concentrata viene assorbita dai “Chakra”, centri energetici posizionati lungo la colonna vertebrale, che regolano la scambio energetico con l’ambiente circostante.

I Chakra distribuiscono la vibrazione concentrata in tutto il corpo, attraverso i canali energetici che da essi si diramano ovunque (“Nadi”).

In tal modo, la Forza Vitale Universale (“REI”) entra in intima relazione con l’energia vitale individuale (“KI”) che alimenta corpo, mente, emozioni e spirito.

In modo intelligente ed autonomo, l’Energia Concentrata esprime la sua naturale ed intrinseca azione equilibrante ed energizzante del “KI” e la persona viene rigenerata su tutti i piani.


OMEOSTASI E REIKI

In ciascuna persona è costantemente in atto un processo di riequilibrio fisico, mentale ed emozionale, finalizzato a preservarne lo stato di salute. La Scienza lo definisce “omeostasi”.

Molte cause possono indebolirlo o interromperlo e determinare l’insorgere di malattie e disturbi psico-fisici.

Il Reiki ha la capacità di sostenere, favorire, accelerare o ripristinare il processo di omeostasi.

La vibrazione concentrata del Reiki invia segnali sottili di riequilibrio a centri nervosi e ghiandole endocrine, che a loro volta provvedono a regolare organi e sistemi. In questo modo si producono effetti terapeutici su tutti i piani.