Benefici e applicazioni del Reiki

»»» QUESTA PAGINA SI LEGGE IN 3 MINUTI (600 PAROLE)


Il Reiki è una disciplina olistica che attiva fortemente la naturale capacità della persona di riportarsi in equilibrio, energizzarsi e “guarirsi” su tutti e quattro i piani di corpo, emozioni, mente e spirito.


SINTESI DEI BENEFICI DEL REIKI

Sono solito sintetizzare i benefici più frequenti prodotti dal Reiki nel modo seguente:

1. CORPO: Forza e resistenza fisiche

2. EMOZIONI: Calma ed atteggiamento sereno e positivo

3. MENTE: Lucidità e concentrazione

4. SPIRITO: Intuizione ed ispirazione creativa


PANORAMICA DEI BENEFICI DEL REIKI

Ecco più in dettaglio gli effetti che ho riscontrato nella mia pratica professionale del Reiki dal 2010 ad oggi.

Per quanto ampia, questa panoramica non ha pretesa di completezza.

1. CORPO:

- Miglioramento di regolarità, qualità e durata del sonno;
- Aumento di forza e resistenza fisiche, di energia e vitalità;
- Riduzione o scomparsa di dolori e disturbi fisici (ad esempio, mal di testa, dolori articolari, cortisolo alto);
- Allentamento delle tensioni da stress (ad esempio, stomaco, collo e spalle, petto).

2. EMOZIONI:

Tranquillità, serenità, stabilità emotiva, accettazione, pazienza, comprensione, umore positivo, gioia di vivere, forza d’animo, coraggio e determinazione (ad esempio, di affermare le proprie idee e di affrontare sfide e cambiamenti).

3. MENTE:

Consapevolezza, presenza, ascolto, chiarezza, lucidità, concentrazione, motivazione, resistenza, elasticità, produttività, equilibrio.

4. SPIRITO:

Intuizione, ispirazione, visione, creatività, connessione, discernimento, autostima e senso del proprio valore, riconoscimento e affermazione di verità e bisogni, espressione autentica di sé.


EFFICACIA DEI TRATTAMENTI

In senso generale, il Reiki è indicato sia come modalità di promozione e protezione del benessere globale e della salute sia come modalità terapeutica per qualsiasi disagio o malattia fisici o psicologici.

Questa affermazione richiede alcune precisazioni, per le quali si rimanda alla pagina “Reiki, Scienza e Medicina”.

Spesso, può lasciare sorpresi la velocità con cui il Reiki agisce. Tuttavia, essa non è una costante né risulta prevedibile dal Praticante. Pertanto, è bene avere un atteggiamento di equilibrio tra ottimismo e prudenza.

I benefici dipendono dalla serietà del problema, da quanto è remota la sua comparsa e dal livello di compromissione dello stato psico-fisico.

Nelle situazioni più gravi alcuni risultati sono di fatto impossibili da conseguire. In ogni caso, il Reiki agisce ugualmente su tutti i piani e produce miglioramenti e benefici spesso inattesi o insperati in altri aspetti.


REIKI, ANSIA ED INSONNIA

Nella mia esperienza, tra i risultati più frequenti ed immediati del Reiki spicca decisamente il miglioramento della qualità e della quantità del sonno.

Esso è spesso indotto dal miglioramento che il Reiki produce nello stato d’ansia.

Molti studi scientifici e l’esperienza generale confermano il ruolo centrale del riposo notturno nella vita.

Un sonno ristoratore produce una serie di benefici psico-fisici e porta ad un aumento della produttività e dell’efficienza in ambito personale e professionale.


REIKI E STRESS LAVORATIVO

Nella pratica del Reiki ho acquisito significativa evidenza della sua efficacia nel migliorare rapidamente stress e fatica psico-fisici nel contesto lavorativo.

Infatti, nell’ambito del programma di Benessere Organizzativo che ho gestito dal 2011 al 2016 in Philip Morris Italia, ho avuto personalmente la possibilità di mettere il Reiki a disposizione dei Colleghi.

In decine di trattamenti, oltre ai risultati, ne ho constatato anche l’alto gradimento e la piena adeguatezza al contesto aziendale.

Di conseguenza, l’uso del Reiki per prevenire, ridurre e gestire lo stress e la fatica psico-fisici nel contesto lavorativo si inserisce a pieno titolo nelle potenzialità di applicazione di questa disciplina.

(CLICCA QUI per il Programma «Performance e Benessere Integrati» rivolto alle Aziende).